R.S.A CASA PAOLO VI
VIA CIMABUE, 35
50121 – FIRENZE
TEL 055 244941
FAX 055 244944
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


La R.S.A. CASA PAOLO VI accoglie anziani autosufficienti e non-autosufficienti di entrambi i sessi, con particolare attenzione alle coppie, secondo il desiderio del Papa Paolo VI, che volle questa Casa per dare una sistemazione agli anziani rimasti senza casa dopo l’alluvione del 4 novembre1966.

Attualmente la struttura ha una capacità recettiva di 120 posti letti: 46 sono riservati agli anziani non autosufficienti e 74  per gli autosufficienti.
L’inserimento nella Casa avviene con diverse modalità:

Per quanto concerne gli anziani autosufficienti la Struttura ha una convenzione con il Comune di Firenze per un numero di posti pari a 20 e l’accesso avviene, quindi, tramite segnalazione degli Assistenti Sociali. Per tutti gli altri posti rimanenti per autosufficienti è necessario presentare una domanda scritta, in carta semplice, alla Direzione che provvede a contattare le persone quando si rende disponibile un posto.

Una diversa modalità è attuata per quanto riguarda l’accesso ai nuclei per non autosufficienti (attualmente due nuclei: uno al quarto piano e uno al quinto): la Struttura è convenzionata con la A.S.L. di Firenze e il Comune di Firenze che provvedono all’inserimento degli anziani, con l’erogazione di quota sanitaria (A.S.L.) e quota sociale (Comune).
Nel caso che gli Enti non abbiano persone da inserire, i posti liberi possono anche essere occupati da anziani paganti in proprio (quota sociale + quota sanitaria), ma che devono comunque avere il riconoscimento della non autosufficienza.

La Struttura è disposta su 6 piani: 5 sono adibiti all’accoglienza delle persone, mentre uno viene adibito a servizio di lavanderia e guardaroba interno, prevalentemente per le necessita degli anziani ricoverati nei piani protetti. Nella Casa si trova anche la Cappella interna, dove viene celebrata quotidianamente l’Eucaristia (alle ore 7.15); al sabato è prevista anche la Celebrazione Eucaristica prefestiva (ore 18), mentre la domenica e i giorni festivi la funzione è alle 10.30. La domenica pomeriggio dalle ore 17.00 sino alle ore 19.30 la Comunità offre la possibilità a chi lo desidera di partecipare all’Adorazione Eucaristica. Momenti particolari di preghiera aperti a coloro che lo desiderano vengono preparati in concomitanza delle solennità vincenziane e nei momenti forti dell’anno. Tutte le sere alle ore 18.15 le Suore e gli ospiti pregano il S. Rosario secondo le intenzioni della Chiesa.


Per tutti gli Ospiti presenti nella Casa vengono garantiti molti servizi:

RECEPTION: all’ingresso si trova la portineria, attiva dalle ore 6.00 alle ore 21.30, dove si possono ricevere informazioni riguardanti l’accesso alla Struttura e quant’altro possa essere utile per conoscere i servizi offerti;

SALA DA PRANZO: situata al piano terra, per la consumazione di pranzo e cena degli Ospiti autosufficienti;

SALA DA GIOCO: in prossimità della portineria; qui gli Ospiti possono sostare per passare un po’ di tempo insieme e, volendo, prendere un caffè al distributore automatico,

SALA CONFERENZE: anch’essa in prossimità della portineria; questa sala è multifunzionale, in quanto può essere utilizzata sia per momenti di giovialità, che per incontri di formazione, sia spirituale che professionale.

UFFICIO DEL DIRETTORE AMMINISTRATIVO: piano terra;

UFFICIO DELLA SUOR SERVENTE: piano terra.

Per quanto riguarda gli Ospiti non autosufficienti la sala da pranzo si trova nel rispettivo nucleo; al quarto piano abbiamo la Palestra, per la riabilitazione, principalmente per le persone non autosufficienti, ma aperta anche agli altri ospiti che necessitano di cure fisiche. In entrambi i nuclei protetti viene offerto il servizio di animazione, che aiuta gli anziani a mantenersi in attività, compatibilmente con le loro patologie.

Le Suore offrono a tutti gli Ospiti un servizio di attenzione, ascolto e accompagnamento in questa fase delicata della vita, nonché una particolare cura per quanto riguarda l’assistenza infermieristica.

Una suora infermiera è disponibile per un servizio ambulatoriale interno alla struttura per le iniezioni, attivo anche per le persone che accedono dall’esterno, previa presentazione di prescrizione medica. Tale ambulatorio accoglie anche i medici che seguono gli ospiti autosufficienti della struttura, mentre per quanto riguarda l’assistenza medica degli ospiti dei nuclei protetti, i medici accedono direttamente ai piani, assicurando alle persone assistite le cure adeguate. I medici, in quest’ultimo caso, vengono chiamati dalla suora responsabile dei piani protetti, secondo un calendario di visite previste dall’A.S.L. e tutte le volte che se ne avverte la necessità.

Il servizio di assistenza alla persona nei piani per non autosufficienti viene garantito da personale professionalmente qualificato, mentre agli ospiti dei piani per autosufficienti viene garantito il servizio alberghiero di pulizia e riordino della stanza. Per l’assistenza di tipo infermieristico le persone autosufficienti fanno riferimento alla Suora del loro piano.

Una Suora effettua alcune visite domiciliari e garantisce la presenza in parrocchia.